Un Fiore rosso scuro

Postato il
Newbrigand
No Comments

nadiaanjuman.jpgHo letto oggi per la prima volta su booksblog.it la storia agghiacciante di Nadia Anjuman, una venticinquenne poetessa afgana uccisa il 4 novembre dal marito, colpevole di aver pubblicato un libro di poesie in lingua Farsi: “Gul-e-dodi”, Fiore rosso scuro.

Booksblog.it invita tutti i lettori a segnalare (ma idealisticamente desidererei tanto non dover più sentire certe storie) notizie di questo genere per un progetto al quale sta lavorando, e anche se non so fino in fondo di cosa tratta il progetto, mi auguro di vedere presto qualcosa che ricordi questa artista coraggiosa ed il suo sacrificio per la libera espressione.

Nadia Anjuman lascia una figlia di 6 mesi.